twitter-success-loch-ness

Dalla Fail Whale a Success Loch Ness, storia del successo di Twitter attraverso le illustrazioni

“Da quando Twitter è diventato più stabile, non abbiamo più tante occasioni di incontrare sui nostri schermi la tenera Fail Whale…ci vorrebbe qualcosa di opposto, che ne dite di una Success Whale?”
“Niente da fare, non fa neanche rima! E se fosse invece… Succes Loch Ness?”

Nasce così, da questo dialogo tra @tomspano, events manager di Twitter, e @YiyingLu illustratrice della famosa balena di Twitter, la nuova mascotte del social:

La nascita di Success Loch Ness viene raccontata su Vine dalla stessa ideatrice.
Da misterioso mostro attorno a cui ruotano leggende e teorie, diventa una sorridente illustrazione attorno a cui ruota il mondo dei tweet:

Storia della balena

La Fail Whale è opera dell’artista Yiying Lu. Dal 2007 strappa sorrisi nei momenti di down del sito e di sovraccarico della rete dei tweet. Impossibile non lasciarsi intenerire dalla grande balena blu tenuta in aria da 8 uccellini: la frustrazione per l’attesa o l’impossibilità di utilizzare Twitter si volatilizzano alla sua comparsa.

nick quaranto fail whale

Nascita del nome di Fail Whale

Nel tempo la Fail Whale è rimasta più o meno immutata:


quel che è cambiato è stato Twitter con le sue prestazioni dal 2007 ad oggi.

Esaminando lo storico dei dati di Pingdom per i tempi di uptime di Twitter, si può vedere come nel 2007, in corrispondenza di grandi eventi, l’uptime era del 92%, il che significava anche più giorni offline per il sito. In seguito si è poi mantenuto stabile sul 98% che significava comunque il verificarsi di sovraccarichi e down del sito, con altri grandi crolli in occasione di eventi come la morte di Michael Jackson nel 2009 o il World Cup nel 2010.
Con il tempo le performance sono diventate ottimali e la percentuale oggi è del 100%.

Twitter è così entrato nel mood del successo.

Ma se è vero che l’evoluzione della storia, dalla balena dell’instabilità al Loch Ness del successo di una piattaforma ormai solida e in continua crescita, è una bella metafora per Twitter, l’effetto sugli utenti è ancora tutto da scoprire.

Per la Fail Whale sono nati fanclub sia su Twitter (@failwhale) che su Facebook e una miriade di reintrepretazioni e declinazioni del tema che ho raccolto in questa gallery:

La Fail Whale porta con sé un immaginario affettivo ed empatico per chi, alle prese con Twitter, incontra problemi tecnici.

Potrà avere lo stesso impatto un’immagine che celebra solo il successo?

 
 

credits foto: www.yiyinglu.com

valijolie

Scrivo, twitto e studio. Per destituire il marketing e riprendermi le parole.

  • http://twitter.com/valijolie/status/328769367762407424/ Valentina Lepore (@valijolie)

    Dalla Fail Whale a Success Loch Ness, storia del successo di Twitter attraverso le illustrazioni http://t.co/esjHeGlfDR

  • http://twitter.com/michamati/status/328813904245424128/ @michamati

    “@valijolie: Dalla Fail Whale a Success Loch Ness, storia del successo di Twitter attraverso le illustrazioni http://t.co/BlSNTEORZ9